COVID-19: risposta europea per contrastare l'impatto economico del coronavirurs.

COVID-19: risposta europea per contrastare l’impatto economico del coronavirurs.

“Il COVID-19 è una grave emergenza sanitaria per i nostri cittadini, la nostra società e le nostre economie: il contagio è diffuso in tutti gli Stati membri. Si tratta anche di un grave shock economico per l’UE. La Commissione presenta dunque oggi una proposta immediata per attenuare l’impatto socioeconomico del COVID-19, imperniata su una risposta europea coordinata”. Così recita il comunicato stampa della Commissione UE del 13 marzo scorso. Il comunicato, oltre a prevedere una serie di misure di solidarietà, volte a garantire che non ci siano blocchi al movimento di beni e servizi necessari a fronteggiare l’emergenza, predispone e raccomanda diverse misure per consentire agli Stati membri di agire in modo risoluto e coordinato, sfruttando la piena flessibilità offerta nel quadro della disciplina degli aiuti di Stato e del patto di stabilità e crescita.


Chiusura sedi decentrate

Chiusura sedi decentrate

L’ulteriore aggravarsi dell’emergenza determinata dalla diffusione del virus COVID – 19 e le prescrizioni adottate dal Governo finalizzate alla salvaguardia della salute pubblica impongono alla Camera di Commercio di Bari l’adozione, limitatamente alle sedi decentrate, di nuove misure finalizzate alla regolamentazione dell’afflusso dell’utenza negli Uffici.


Coronavirus: in Puglia oltra 37mila gli esercizi commerciali e dei servizi alla persona aperti

COMUNICATO STAMPA

Coronavirus: in Puglia oltra 37mila gli esercizi commerciali e dei servizi alla persona aperti

Bari – In Puglia sono 37.296 gli esercizi commerciali e dei servizi alla persona, al cui interno lavorano 48.321 dipendenti, che restano aperti in base al decreto del Governo anti-coronavirus, che assicura una copertura capillare sull’intero territorio nazionale.

Fra questi, più di 18mila riguardano il settore alimentare (28.497 i dipendenti); 3.602 le farmacie e i negozi di articoli sanitari e per l’igiene con 5277 dipendenti. 15.215 le altre attività aperte con 14.547 dipendenti.

Nel complesso le strutture aperte sono il 38% del totale. E’ quanto mostra una elaborazione di Unioncamere e InfoCamere sui dati del Registro delle imprese delle Camere di Commercio, diffusi dall’ufficio stampa di Unioncamere Puglia.

«Il settore commercio in questo momento, anche in Puglia, è in prima linea» dichiara Alfredo Prete, presidente di Unioncamere Puglia, «con rischi enormi per la salute dei lavoratori, che devono essere messi in condizione di operare nella massima sicurezza. E’ un’emergenza sanitaria ma anche economica e sociale. Solo il 38% degli esercizi commerciali sul totale regionale è aperto. Non è difficile immaginare cosa stia accadendo a tutte le altre attività che invece sono rimaste chiuse e che chissà quando e come riapriranno, attività che danno lavoro a tantissime persone e alle loro famiglie. Il sostegno alla liquidità di queste imprese e a chi vi lavora è improcrastinabile. La filiera del turismo, che in questi anni aveva risollevato l’economia regionale, è in ginocchio, ma noi non dobbiamo mollare la guardia e continuare a combattere. Verranno tempi migliori, dobbiamo augurarci la ripresa, che altri difficili momenti storici hanno conosciuto, sperando di poter contare sul sostegno delle politiche economiche che verranno. Preparare insomma le condizioni per ripartire potendo contare su investimenti pubblici».

In Italia sono mezzo milione gli esercizi commerciali e dei servizi alla persona, al cui interno lavorano 800mila dipendenti, che restano aperti in base al decreto del Governo anti-coronavirus. Fra questi, più di 230mila riguardano il settore alimentare.

Bari 19 marzo 2020 con preghiera di diffusione.

Nel file allegato anche le tabelle con le specifiche numeriche della tipologia di esercizi aperti.


Emergenza Coronavirus - Bari

Emergenza Coronavirus – Bari

COVID-19: sospesi fino al 3 aprile 2020 i termini in scadenza per i procedimenti di competenza dell’UIBM

https://www.ba.camcom.it/info/covid-19-sospesi-fino-al-3-aprile-2020-i-termini-in-scadenza-per-i-procedimenti-di-competenza-dell-uibm

Emergenza Coronavirus – Bari

Settore Anagrafico Certificativo modalità di presentazione delle istanze al R.I e al R.E.A. – AVVISO IMPORTANTE – Ripristino procura causa emergenza sanitaria

https://www.ba.camcom.it/info/settore-anagrafico-certificativo-modalita-di-presentazione-delle-istanze-al-r-i-e-al-r-e-a-avviso-importante-ripristino-procura-causa-emergenza-sanitaria


Emergenza Coronavirus - Taranto

Emergenza Coronavirus – Taranto

Emergenza Coronavirus: giorni e orari di accesso alla sede della Camera di commercio di Taranto e disposizioni sull’erogazione dei servizi.

http://www.camcomtaranto.gov.it/Pagine/news/2020/20200316_Organizzazione_cciaa_TA_servizi_Covid-19.html

Emergenza Coronavirus – Taranto

Avviso importante per i FORNITORI della Camera di commercio di Taranto
Per ogni informazione, scrivere a [email protected]


Emergenza Coronavirus - Brindisi

Emergenza Coronavirus – Brindisi

L’evolversi della situazione relativa alla diffusione, nel Paese, del virus Covid-19 e le prescrizioni adottate dal Governo in questi giorni sul contenimento della libera circolazione delle persone
impongono alla Camera di Commercio di Brindisi l’adozione di alcune misure volte a regolare – per i prossimi giorni e fino al 25 marzo p.v. – l’afflusso negli uffici dell’ente.
Emergenza Coronavirus – Brindisi
E’ stato adottato e pubblicato sul sito dell’UIBM un decreto direttoriale che sospende fino al 3 aprile prossimo i termini in scadenza per i procedimenti di competenza