chiccamaralfa

Design to business punta sui settori di eccellenza del made in Puglia durante la Fiera del Levante

Puntare sul made in Puglia nei settori di eccellenza, supportando gratuitamente le aziende pugliesi con prodotti ad alto potenziale innovativo nel settore del design e della creatività,  accompagnandole nella ricerca partner.

E'  l'obiettivo di Design to Business, un'iniziativa organizzata da Regione Puglia e Unioncamere Puglia che si svolgerà 15 al 21 ottobre, nell’ambito dell’85^ edizione della Fiera del Levante.

Design to Business si propone come strategica occasione d’incontro fra chi offre le competenze (i designer) e chi le cerca (aziende manifatturiere di vari settori), e dunque un'opportunità per sviluppare business e collaborazioni nell'ottica dell'internazionalizzazione delle aziende pugliesi.

I BtoB tra chi offre e chi richiede competenze di design avranno luogo nella giornata del  20 ottobre e sono totalmente gratuiti.

Inoltre venticinque opere realizzate da altrettanti designer saranno esposte - con le informazioni di contatto degli autori -  in una mostra con l’obiettivo di dare visibilità alle realizzazioni e promuovere accordi con potenziali investitori nazionali ed esteri. I designer interessati possono partecipare facendone richiesta entro il 1° ottobre: https://www.unioncamerepuglia.it/il-design-protagonista-alla-fiera-del-levante-2022/ Verranno selezionati da una apposita commissione.

Queste le tipologie merceologiche delle aziende che Unioncamere Puglia e Regione Puglia invitano a partecipare a Design to business:

 

  • manufatti in legno, sughero, paglia e materiali da intreccio;
  • prodotti moda (abbigliamento, calzature, pelletteria, pellicceria, tessile casa);
  • prodotti della lavorazione di minerali (vetro, terracotta, porcellana, ceramica, cemento, calce e gesso);
  • prodotti della lavorazione dei metalli (prodotti per la casa, stoviglie, pentolame, utensili, serramenti, ecc);
  • macchine di varia natura;
  • mobili, materassi, divani;
  • prodotti per l'edilizia, la serramentistica e l'arredo di interni;
  • oggetti di gioielleria, oreficeria e bigiotteria;
  • strumenti musicali, giochi e giocattoli;
  • packaging

 

Per informazioni scrivere a:

[email protected]; per candidarsi a partecipare ai BtoB https://www.unioncamerepuglia.it/il-design-protagonista-alla-fiera-del-levante-2022/

 

 


Caro bollette_presto un bando di 500.000 euro per le imprese salentine

Il Presidente  e la Giunta della Camera di Commercio di Lecce hanno illustrato le decisioni assunte in giunta per far fronte alla situazione di grave disagio che sta mettendo in ginocchio le imprese salentine a causa dell’aumento delle spese per l’energia, il cui prezzo è aumentato a dismisura, mettendo in pericolo il prosieguo delle produzioni.

            “La questione energetica va affrontata guardando alle criticità del momento, ma anche alle future opportunità. Nell’immediato, la Camera di Commercio di Lecce, tra le prime in Italia e la prima in Puglia, mette a disposizione tutte le risorse che è stato possibile rinvenire nel bilancio camerale - parliamo di circa 500.000 euro - per l’erogazione di voucher che, affiancandosi agli altri interventi governativi, contribuiranno a ristorare i rincari energetici che stanno mettendo in ginocchio le imprese di ogni settore – ha dichiarato il Presidente dell’ente camerale Mario Vadrucci - I particolari saranno illustrati nel bando di imminente emanazione, ma posso anticipare che i voucher camerali contribuiranno a coprire l’incremento della componente energia che le imprese registrano nel 2022 rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019 (ultimo anno che è possibile definire “normale”), entro un massimale fisso forfettario stimato in € 3000,00 ad impresa.

            La Giunta ha pensato soprattutto alle piccole e piccolissime imprese, che per la maggior parte compongono il tessuto imprenditoriale salentino e che sono quelle più a rischio, in quanto non hanno alcuna rete di salvataggio - ha sottolineato il Presidente Vadrucci - Un gesto concreto, quindi, di certo non risolutivo, ma che può anche essere uno sprone per iniziative simili che altri Organismi possono attuare.

            Occorre però far sì che, una volta superata l’impellenza, non ci si trovi nuovamente esposti a difficoltà dello stesso tipo: accanto all’erogazione dei voucher, quindi, la Camera di Commercio di Lecce agisce lungo una traiettoria di cambiamento e programmazione, incoraggiando il sistema economico salentino a mettere in campo le proprie “energie” anche per ripensare la propria attività, utilizzando fonti alternative e rinnovabili, puntando quindi ad una maggiore autonomia energetica. Il nostro, quindi,  è un intervento emergenziale, ma che racchiude anche una finalità ben più lungimirante.“

 

 


SIAL Business Meetings Food Paris_evento in presenza e on line

Unioncamere Puglia, partner della rete EEN (Enterprise Europe Network) - la più grande rete Europea di servizi per aiutare le piccole e medie imprese a migliorare la loro competitività e sviluppare il loro potenziale d’innovazione – promuove, in qualità di co-organizzatore, il B2B Business Meetings Food Paris, che si svolgerà in presenza dal 15 al 18 ottobre e online dal 19 al 21 ottobre 2022. L’evento si terrà nell’ambito del SIAL Parigi e rappresenta un'importante opportunità per produttori e buyer del settore agroalimentare.

Il B2B è organizzato dalla Camera di Commercio di Parigi, partner di Entreprise Europe Network, in collaborazione con Business France.

Le lingue di lavoro saranno inglese o francese.

A chi è rivolto

La terza edizione del “Business Meetings Food Paris” è rivolta a:
• Importatori
• Grossisti
• Supermercati
• Delicatessen
• Horeca
• Rivenditori al dettaglio
• Distributori
• GDO
• Etc.

 

Costi di partecipazione

  • La registrazione alla piattaforma è gratuita, ma ogni incontro sia se online sia se in presenza, ha un costo di 250 euro cad. (iva escl.).

Il pagamento verrà richiesto solo se gli incontri sono confermati da entrambe le parti.

 

Come partecipare a Business Meetings Food Paris

  1. Registrarsi sulla piattaforma https://business-meetings-food-paris-2022.bf.b2match.io/La scadenza per le domande è il  28 settembre 2022.
  2. Compilare il modulo di registrazione descrivendo l’azienda e i prodotti/servizi richiesti o offerti. È più probabile che una presentazione chiara e dettagliata attiri l'attenzione dei buyer o dei produttori.
  3. Richiedere incontri e accettare o rifiutare richieste di incontri in arrivo.
  4. Procedere al pagamento degli incontri solo al ricevimento dell'agenda definitiva.
  5. Gli incontri prefissati con i potenziali partner si terranno in presenza in una sala riunioni privata del Parc des Expositions, con buffet, dal 15 al 18 ottobre, oppure online dal 19 al 21 ottobre 2022.

Per maggiori dettagli sulla procedura di registrazione: https://business-meetings-food-paris-2022.bf.b2match.io/how-it-works

Sede degli incontri in presenza

SIAL - Parc des Expositions de Paris-Nord Villepinte

Partecipazione online

Per coloro che effettueranno online il B2B è richiesto:
• Utilizzare Mozilla Firefox o Google Chrome.
• Provare preventivamente il proprio sistema audio e la connessione internet che verrà utilizzata.

 

PER INFORMAZIONI E ASSISTENZA

Unioncamere Puglia Tel. 080/2174522/523

Email: [email protected]


Bonus fiere per espositori alla Fiera del Levante 2022

Per la partecipazione alla prossima edizione della Fiera del Levante che avrà luogo a Bari dal 15 al 23 ottobre gli espositori potranno usufruire del BONUS FIERE.

Il BONUS FIERE è destinato alle imprese con sede operativa in Italia che intendono partecipare alle manifestazioni fieristiche internazionali di settore organizzate in Italia nel 2022 incluse nel calendario fieristico ufficiale della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

La misura prevede un contributo a fondo perduto, nella misura massima di 10.000 euro, pari al 50% delle spese e degli investimenti sostenuti dalle imprese che partecipano a fiere internazionali organizzate sul territorio italiano nel periodo che va dal 16 luglio (data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto Aiuti) sino al 31 dicembre 2022.

Il BONUS FIERE, che può riguardare la partecipazione a una o più manifestazioni fieristiche, può essere richiesto una sola volta da ciascun soggetto beneficiario ed è valido fino al 30 novembre 2022, termine entro cui i beneficiari dovranno richiedere il rimborso delle spese sostenute per la partecipazione: dall’affitto agli allestimenti degli spazi espositivi, dai servizi per le attività promozionali a quelle relative al trasporto, noleggio di impianti nonché alle spese per l’impiego di personale a supporto dell’azienda.

Al fine di facilitare la presentazione delle richieste di rimborso, che dovranno avvenire seguendo la procedura messa a disposizione dal Ministero sul sito www.mise.gov.it , le imprese potranno effettuare, già a partire dalle ore 10 del 7 settembre, le verifiche sul possesso dei requisiti tecnici e delle autorizzazioni necessarie in vista dell’invio della domanda di prenotazione del buono dalle ore 10 del 9 settembre 2022.

Il BONUS FIERE verrà riconosciuto in considerazione dellordine temporale di presentazione delle domande collegandosi al seguente link: www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/buono-fiere

 


“Sportello etichettatura e sicurezza prodotti”_riprendono le attività con nuovi servizi

Riprendono le attività dello “Sportello etichettatura e sicurezza prodotti” di Unioncamere Puglia, partner della Rete Enterprise Europe Network,  in collaborazione con le Camere di Commercio pugliesi e il Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino.

Lo sportello offre gratuitamente un servizio di primo orientamento ed informazione alle imprese, alimentari e non alimentari, fornendo gli strumenti per un corretto approccio alla materia e il necessario supporto nell’assolvimento degli obblighi di legge.

Novità sono i servizi in materia di commercio internazionale (contrattualistica internazionale, fiscalità internazionale, normativa doganale ) e tutela e valorizzazione della proprietà industriale e intellettuale  (brevetti per invenzione e per modello di utilità, marchi, design, segreti industriali, software, banche dati, diritto d’autore) che vanno ad aggiungersi a quelli già offerti per i prodotti alimentari (sicurezza, etichettatura, etichettatura ambientale, vendita in Ue ed esportazione extra UE, vendita negli USA) e non alimentari (etichettatura prodotti comparto moda, etichettatura energetica, etichettatura prodotti pelletteria, marcatura CE, indicazioni metrologiche, prodotti cosmetici).

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

L’attività dello Sportello Etichettatura e Sicurezza Prodotti è rivolta alle imprese del comparto alimentare e non alimentare per fornire loro informazioni su tematiche correlate all’etichettatura e alla sicurezza dei prodotti.

        PRODOTTI ALIMENTARI

  • sicurezza alimentare: autocontrollo, rintracciabilità, materiali a contatto con gli alimenti, allergeni, trasporto alimenti, ecc.;
  • etichettatura alimentare: studio dei contenuti inseriti in etichetta (inserimento dei dati mancanti, adeguatezza della terminologia, ecc.) e dell’etichettatura nutrizionale sulla base della normativa vigente;
  • etichettatura ambientale: chiarimenti sulle informazioni da inserire sull'imballaggio per la corretta raccolta da parte dell'utilizzatore finale, favorendo il processo di riutilizzazione, di recupero e riciclaggio degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio;
  • vendita in UE ed esportazione extra UE dei prodotti alimentari: indicazioni riguardo alle fonti istituzionali da consultare per vendere ed esportare nei diversi Paesi, orientamento sui requisiti cogenti (analisi e documentazione) nei singoli Paesi extra UE;
  • vendita negli USA di prodotti alimentari: regole FSMA e indicazioni sulla stesura del Food Safety Plan.

       PRODOTTI NON ALIMENTARI

  • etichettatura dei prodotti del comparto moda (tessile, abbigliamento, calzature);
  • etichettatura energetica (piccoli e grandi elettrodomestici);
  • etichettatura dei prodotti di pelletteria
  • marcatura CE (giocattoli, prodotti elettrici, DPI di I categoria);
  • informazioni a corredo dei prodotti ricadenti nell’ambito del Codice del Consumo;
  • indicazioni metrologiche da riportare sui prodotti preimballati;
  • prodotti cosmetici: informazioni sulle procedure di notifica dei prodotti cosmetici; valutazione di singoli ingredienti (legittimità, limiti di utilizzo, eventuali avvertenze in etichetta); modalità di indicazione della data di scadenza; informazioni sulle responsabilità di importatore, produttore, distributore, ecc.

      COMMERCIO INTERNAZIONALE

  • contrattualistica internazionale;
  • fiscalità internazionale;
  • normativa doganale.

      TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE E INTELLETTUALE

  • proprietà industriale (brevetti per invenzione e per modello di utilità, marchi, design, segreti industriali);
  • proprietà intellettuale (software, banche dati, diritto d’autore).

 

DESTINATARI

Il servizio si rivolge alle imprese alimentari e non alimentari aventi sede legale in Puglia che possono usufruire di due quesiti gratuiti fino ad esaurimento delle risorse disponibili per tale servizio.

 

MODALITÀ DI ACCESSO AL SERVIZIO

Accedere al Portale Etichettatura Alimentare https://www.portale-etichettatura.lab-to.camcom.it/, tramite la cartina in homepage, effettuare una registrazione cliccando su “inoltra il tuo quesito”, a seguito della quale le imprese potranno poi accedere alla loro area riservata per inserire i quesiti e usufruire delle future funzionalità.

Scarica la nota riattivazione Sportello Etichettatura e Sicurezza Prodotti_UP

Per info : Unioncamere Puglia - EEN [email protected]


News letter EEN/Bridgeconomies_agosto 2022

Nelle Newsletter della Rete trovate tante informazioni su attività dell'Unione Europea, su bandi pubblicati e manifestazioni di interesse per le imprese.

Newsletter Agosto 2022 Puglia


Il design protagonista alla Fiera del Levante 2022_candidature fino al 1° ottobre

Puntare sul made in Puglia nei settori di eccellenza dell’arredo e del design, mettere al centro l’innovazione e la creatività e costruire relazioni commerciali: queste le sfide che Regione Puglia e Unioncamere Puglia hanno raccolto per l’85^ edizione della Fiera del Levante, proponendo un ampio programma di iniziative, esposizioni e incontri dedicati al settore del design, rivolto ad aziende manifatturiere, professionisti del mondo della progettazione, ed al vasto pubblico di appassionati.

L’evento di valorizzazione del design pugliese animerà il quartiere fieristico barese nei giorni della Campionaria, in programma dal 15 al 23 ottobre 2022, con un ampio cartellone.

La Regione Puglia, forte di un risultato esportativo nel settore del legno-arredo che ha superato i 433 milioni nel 2021, dopo il successo riscontrato a Expo Dubai e al Fuori Salone Milano ripropone, in Puglia, negli spazi del Centro Congressi della Fiera del Levante l’esposizione “Nel Blu dipinto di Blu”, che mette in mostra la creatività e la competenza di 22 imprese e designer pugliesi.

«La Puglia punta sull’artigianato artistico e di tradizione e sui suoi talenti, che dimostrano di saper coniugare l’innovazione alla storia e alle tradizioni e che rendono grande la Puglia nel mondo. Con questa iniziativa intendiamo accendere i riflettori sull’eccellenza delle imprese e dei designer pugliesi» - dichiara l’Assessore Regionale allo Sviluppo Economico Alessandro Delli Noci - «offrendo un’occasione importante di promozione di uno dei settori che, storicamente, sta contribuendo a trainare il comparto del legno-arredo sui mercati esteri. Proprio nel 2021, in un anno complicato dal perdurare della pandemia, abbiamo assistito in Puglia alla crescita delle esportazioni di settore più alta degli ultimi dieci anni: il 44,7 per cento in più rispetto al 2020, per un valore assoluto di oltre 433 milioni di euro, in saldo fortemente attivo rispetto alle importazioni».
Nella stessa cornice del Centro Congressi della Fiera, sarà realizzata la seconda iniziativa del progetto: Design to business che si svolgerà dal 17 al 21 ottobre. 25 tra i più talentuosi designer e artigiani pugliesi avranno l’opportunità di incontrare le aziende di produzione in cerca di talenti e sviluppare, insieme, business e percorsi creativi.
«Si tratta di un incontro fra chi offre e chi cerca servizi di design – spiega Damiano Gelsomino, presidente di Unioncamere Puglia- con appuntamenti d’affari personalizzati, che faciliteranno il matching tra designer e imprenditori».
Ciascun designer avrà la possibilità di esporre un proprio prototipo, dai manufatti in legno a quelli in ferro o vetro, dalla moda all’artigianato tipico e di tradizione, dai mobili ai gioielli; non dimenticando packaging, giocattoli o strumenti musicali.
Design to Business è un’iniziativa gratuita.
La terza iniziativa, ManiFuture, è un omaggio alla tradizione storica della Fiera del Levante, aperta anche a operatori provenienti da altre regioni. Nel Padiglione 110 dal 15 al 23 ottobre le imprese espositrici avranno la possibilità di offrire la propria produzione direttamente al pubblico dei visitatori. Ne sono attesi circa 100mila, anche grazie a una serie di convegni e mostre in programma nell’area prospiciente, riguardanti alcuni fra i più importanti nomi del design italiano. Spiega Alessandro Ambrosi, presidente della Nuova Fiera del Levante che co-organizza ManiFuture: «Ci sarà anche una retrospettiva sul grande Riccardo Dalisi, padre della famosa ‘caffettiera napoletana’, prodotta da Alessi e premiata con un Compasso d’Oro, nel 1981. Non mancheranno esposizioni e dibattiti anche su altri grandi nomi del design italiano, da Vico Magistretti a Franco Albini e testimonianze di aziende che, forti della cultura del progetto, da piccole imprese si sono evolute sino a diventare campioni tra i più rappresentativi della manifattura. Il bando di selezione per designer e aziende è scaricabile da qui Bando Design in Fiera 2022_rev3
Il fitto programma di iniziative per la valorizzazione del design pugliese, promosso da Regione Puglia e Fiera del Levante, con il supporto di Puglia Sviluppo e Unioncamere Puglia, si avvarrà della preziosa e qualificata collaborazione di ADI Puglia e Basilicata (Associazione per il Disegno Industriale) e del Distretto Puglia Creativa.

 

Le candidature si possono presentare entro il 1.o ottobre

Allegato B - PER AZIENDE MANIFATTURIERE_rev4.

Allegato A - PER DESIGNER_rev4.

 

Bando Design in Fiera 2022_rev3

FAQ

 


Biotecnologie industriali e bioeconomia_Unioncamere Puglia/EEN a IFIB 2022

Nell'ambito delle attività della rete Enterprise Europe Network, Unioncamere Puglia, come partner della rete, organizza due giorni di meeting in occasione dell'XII edizione dell'International Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy - IFIB 2022, che si terrà a Bari dal 29 al 30 settembre. L’iniziativa internazionale IFIB, quest’anno in presenza, rappresenta una delle più importanti convention sulle biotecnologie industriali e sulla bioeconomia in Europa, la principale in Italia.

L'evento B2B coinvolgerà aziende, startup, università e centri di ricerca pubblici e privati di tutta Europa, attivi nel campo delle biotecnologie industriali e della bioeconomia. Un'importante occasione per confrontarsi con altre realtà, scambiare esperienze, instaurare collaborazioni commerciali o partnership per progetti di ricerca e sviluppo.

 

I settori coinvolti sono:

  • Bioeconomia ed economia circolare
  • Energia e Ambiente
  • Bio-Industria
  • Agroalimentare
  • Biotecnologie marine
  • Biotecnologie bianche
  • Finanziamenti e Investimenti

 

La partecipazione al B2B è gratuita.


ISCRIZIONI qui   La scadenza per l’iscrizione è fissata al 29 settembre 2022.

 

Durante la fase di iscrizione all’evento, potete scegliere Unioncamere Puglia come support office per poter ricevere supporto prima, durante e dopo l’evento.

Tutti i dettagli sulla manifestazione, inclusi il programma del forum (in aggiornamento) e i relatori, sono consultabili sul sito di IFIB. IFIB 2022 è organizzato da Assobiotec-Federchimica, SPRING (il cluster italiano di bioeconomia circolare) e Innovhub SSI (partner EEN) in collaborazione con Regione Puglia e Puglia Sviluppo.

Per informazioni

Unioncamere Puglia - EEN

[email protected]

 

 


In Puglia + 2.558 imprese da gennaio a giugno

Sembra avviarsi verso una normalizzazione il bilancio tra iscrizioni e cessazioni di imprese. Dopo il forte rimbalzo post-pandemia del 2021, nel secondo trimestre di quest’anno il saldo tra aperture e chiusure si è attestato sul territorio nazionale a 32.406 imprese – non lontano dalla media dell’ultimo decennio - come risultato della differenza tra 82.603 iscrizioni (il secondo peggior risultato del decennio) e 50.197 cessazioni (in progressiva ripresa dopo la frenata del 2020 e la “ripresina” del 2021).

E’ quanto emerge in sintesi dall’analisi trimestrale Movimprese relativa al periodo aprile-giugno 2022, condotta da Unioncamere e InfoCamere sui dati del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio.

In Puglia il saldo, positivo, è di + 2.558 imprese, risultato della differenza fra 5.579 iscrizioni e 3.021 cessazioni. Lo stock di imprese pugliesi iscritte nei registri delle Camere di Commercio è di 386.344 (Tabella 1) al 30 giugno 2022.

«In Puglia il tasso di crescita trimestrale è in media dello 0,66%, superiore alla media nazionale che è dello 0,55% e quindi per la prima volta in ripresa verso valori più normali. Influente sul quadro generale, il clima d’incertezza conseguente agli squilibri geo-politici innescati dal conflitto Russo-Ucraino», commenta il presiedente di Unioncamere Puglia, Damiano Gelsomino.

Fra le provincie della regione Brindisi detiene il saldo di crescita trimestrale più alto (0,90%), seguita da Lecce (0,76%), Taranto (0,71%), Foggia (0,60%) e Bari (0,59%). (tabella pag 7)

«A far registrare il saldo positivo più alto fra iscrizioni e cessazioni in Puglia sono  le società di capitale +1.308; seguono ditte individuali, +1.170; altre forme societarie, + 56; società di persone, + 24. Vuol dire che si consolida la tendenza a forme societarie più mature», conclude Gelsomino.

(tabella su https://www.infocamere.it/Movimprese)

 

Il Bilancio Dei Territori

Il Mezzogiorno mette a segno l’incremento assoluto e relativo più consistente del trimestre, con un saldo di 11.542 imprese in più, seguito da Nord-Ovest (+8.438), dal Centro (+6.582) e dal Nord-Est (+5.844).

A livello regionale è la Lombardia a registrare la maggior crescita di imprese (+5.802), seguita dal Lazio (+4.226) e dalla Campania (+2.825). In termini relativi, sono 8 le regioni che registrano un tasso di crescita trimestrale superiore alla media nazionale (+0,55%): Sardegna (+0,82%), Lazio (+0,69%), Puglia (+0,66%), Valle d’Aosta (+0,64%), Trentino Alto Adige (+0,63%), Lombardia (+0,61%), Emilia Romagna (+0,59%) e Sicilia (+0,58%).

 

Il Bilancio Dei Settori in italia

Le Costruzioni mantengono un ritmo di crescita sostenuto anche in questo trimestre con 8.548 imprese in più e una variazione dell’1,02%. La ripresa del settore turistico a ridosso della pausa estiva è accompagnata da un saldo attivo delle imprese che operano nelle Attività di alloggio e ristorazione (+4.026 la variazione assoluta, +0,88% quella percentuale). Anche le Attività professionali, scientifiche e tecniche mettono a segno nel trimestre un incremento cospicuo di 3.712 unità, pari al +1,59% in termini percentuali. Quest’ultimo settore mostra la variazione percentuale più consistente, seguito dall’Istruzione (+1,24%) e dalle Attività artistiche sportive e di intrattenimento (+1,15%).

Il comunicato completo movi_2_2022 Puglia