Taranto_Il commissario straordinario a Roma per la presentazione della licenza in Ecologia integrale

COMUNICATO STAMPA

 

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO A ROMA PER LA PRESENTAZIONE DELLA LICENZA IN ECOLOGIA INTEGRALE

Il nuovo percorso della Pontificia Università Antonianum nasce anche dalla collaborazione con la Camera di commercio di Taranto

 

Oggi, nell’Auditorium Antonianum di Roma, il Commissario Straordinario della Camera di commercio di Taranto, on. Gianfranco Chiarelli, insieme al Segretario generale dr.ssa Claudia Sanesi, ha partecipato alla Tavola rotonda di presentazione del corso di licenza in filosofia con specializzazione in ecologia integrale, nell’ambito della Giornata Internazionale di Orientamento e Studio organizzata dalla Pontificia Università Antonianum, titolare dell’importante iniziativa.

Obiettivo della specializzazione, ispirata alla lettera enciclica Laudato si’ di papa Francesco, è fare del lavoro e dell’impresa un luogo educativo per la convergenza sinergica delle risorse offerte dalla Madre Terra e della genialità tecnico-scientifica propria dell’intelligenza umana. Come è stato evidenziato nel corso della mattinata di dibattito, la Camera di commercio di Taranto ha intensamente collaborato alla costruzione del percorso negli ultimi tre anni, prima con i seminari operativi, tenuti nella Cittadella delle imprese, per la costruzione della Rete internazionale per l’ecologia integrale, poi con “La V stagione dell’impresa”, progetto di alta formazione per manager e imprenditori che si chiuderà a Taranto a settembre. Vivo apprezzamento è stato espresso per le parole del Commissario dai prestigiosi relatori e dalla competente platea.

«Il mondo è cambiato, la profonda connessione fra tutte le cose di cui parla il Pontefice è ormai evidente e le sfide che abbiamo di fronte non possono essere affrontate individualmente e con una logica a silos – ha detto l’on. Chiarelli. È necessario l’apporto di tutti e di certo Istituzioni economiche come la nostra devono mettersi in gioco ed offrire all’impresa gli strumenti e le condizioni per accelerare il cambio di paradigma. Ma per noi è anche fondamentale che la consapevolezza del cambiamento entri prima di tutto nel DNA delle imprese stesse: è una condizione essenziale che la Camera di commercio promuove da anni con il lavoro sulle società benefit».

«Non saranno, però, solo economia e tecnologia a condurci verso l’ ecologia integrale: “umanità” è la lezione che dovremmo ormai aver imparato. Rilevo, dunque, l’importanza di questa nuova licenza proprio nel suo essere inter – facoltà e incardinata nella più ampia famiglia delle discipline, meglio, delle scienze umane».

Nel congratularsi con il Magnifico Rettore dell’Antonianum, prof. Agustín Hernández Vidales, il Commissario ha augurato che questo corso di studi, unico nel suo genere, sia affollato, replicato e “copiato” come modello di formazione per i nostri giovani e per le future generazioni.

Ecologia Integrale 30 giugno

 


Eureka

La Camera di Commercio di Foggia ospita la seconda edizione di Eureka, la due giorni dedicata alla progettazione europea.

Un evento che mira a sensibilizzare gli imprenditori sulle opportunità offerte dai bandi europei e che intende contribuire a formare una classe di progettisti che, attraverso i corsi dell’Università di Foggia, costruisca un sapere e delle competenze da mettere a disposizione delle aziende e degli Enti pubblici.

Visualizza il programma QUI

L'evento, patrocinato da Unioncamere Puglia, si svolgerà in presenza il 2 e 3 luglio 2021.

La partecipazione è consentita ad un numero limitato di posti pertanto prenota il tuo posto cliccando QUI


L'ECO INNOVAZIONE_29 giugno_ultimo incontro di formazione

Unioncamere Puglia, partner della rete Enterprise Europe Network (EEN), prosegue con l’organizzazione delle sessioni formative destinate alle imprese pugliesi sui temi dell’economia circolare, in collaborazione con Ecocerved e l’Albo Gestori Ambientali – Sezione Puglia.

L'eco innovazione nell'economia circolare persegue l'efficienza nell'uso delle risorse, che implica la logica della Riduzione, del Riuso e del Riciclo: le 3R del "fine vita" di prodotti e materiali. Una corretta gestione dei rifiuti può dare un significativo contributo al raggiungimento dei principali obiettivi di tutela ambientale, efficienza nell'utilizzo delle risorse, apertura di nuovi mercati e nuova occupazione, innovazione e crescita "verde", consentendo all'impresa di essere più competitiva.
L’ultimo incontro formativo si svolgerà in modalità webinar il prossimo 29 giugno 2021, dalle ore 9.30 alle 12.30, è dedicato alla figura professionale del Responsabile Sistema Rifiuti e sarà focalizzato sul “Sistema Autorizzativo”.

Descrizione contenuti formativi: è necessario gestire e condurre gli impianti di trattamento rifiuti secondo procedure e istruzioni prestabilite, garantendo i livelli di servizio prefissati, la sicurezza sul lavoro e la massima tutela ambientale. Nel corso del seminario, verranno presentate le modalità di riesame e rilascio delle autorizzazioni e illustrati i criteri alla base della programmazione e della realizzazione dei controlli per fornire alle aziende una panoramica completa sulle diverse procedure autorizzative. Risulta molto importante anche il ruolo del trasportatore del rifiuto ed è in questo contesto che si affronteranno quali sono gli elementi caratterizzanti di questa figura, obblighi e divieti, il tutto contenuto in un’analisi dell’Albo Gestori Ambientali.

Argomenti:

  • Le autorizzazioni al trattamento dei rifiuti
  • Connessione con i regimi autorizzativi
  • VIA, AIA, AUA
  • Aspetti gestionali
  • Piani di emergenza
  • Stoccaggi
  • Prevenzione dei rischi
  • Iscrizioni Albo Gestori Ambientali


Relatrice:
Avv. Emma Schembari – Ecocerved

Destinatari: responsabili ambiente di enti e imprese in possesso di autorizzazione o che intendono avviare attività che richiedo un’autorizzazione ambientale, consulenti, professionisti, ma anche a responsabili tecnici per il trasporto.

La partecipazione al seminario è gratuita previa iscrizione, entro il 28 giugno, al seguente link:
https://zoom.us/webinar/register/WN_mvRiOUIJRp-gj36t1dW9UQ
Per seguire l’evento online non occorre installare nessun applicativo. In seguito alla registrazione sarà inviato il link a cui collegarsi all’indirizzo email con cui ci si è iscritti. L’evento sarà effettuato su ZOOM.

Sarà possibile anticipare eventuali quesiti da sottoporre al relatore entro e non oltre il 28 giugno all’indirizzo [email protected]

Le informazioni relative a tutti gli eventi formativi in programma saranno disponibili sul sito istituzionale Unioncamere Puglia/EEN Bridg€conomies (wwww.een.unioncamerepuglia.it)  e sul portale www.ecocamere.it

Per informazioni
Unioncamere Puglia – Enterprise Europe Network
[email protected]

Informativa privacy Unioncamere Puglia/Enterprise Europe Network per il trattamento dati:
https://een.unioncamerepuglia.it/Italiano/News/Informativa-resa-ai-sensi-degli-articoli-13-14-del-Regolamento-UE-2016-679-GDPR-General-Data-Protection-Regulation-/

Informativa privacy Ecocerved per il trattamento dati: https://www.ecocerved.it/Home/InformativaCookies


ITS, imprese e scuole: prospettive e opportunità transnazionali

La Camera di Commercio di Bari e la Fondazione ITS A. Cuccovillo presentano in un meeting on line le principali azioni pilota realizzate nell’ambito del progetto HISTEK, finanziato dal Programma Interreg – IPA CBC e finalizzato alla progettazione congiunta tra Italia, Albania e Montenegro, di un nuovo percorso transnazionale di ciclo breve, con l’obiettivo di sviluppare e valorizzare un sistema di Istruzione transnazionale focalizzato su nuove competenze tecnologiche (KETs), per supportare i processi di innovazione delle PMI a livello Cross Border.

Appuntamento il 25 giugno 2021, dalle 10:00.

Link all’evento: https://tinyurl.com/4m86pnh8

Interverranno:

  • Luigi TRIGGIANI

Segretario Generale Unioncamere Puglia

 

  • dott.ssa Lucia SCATTARELLI

Presidente ITS A. Cuccovillo

 

  • Cosmo ALBERTINI

Project Manager Camera di Commercio di Bari e Unioncamere Puglia

 

  • Roberto VINGIANI

Project Coordinator ITS A. Cuccovil

 


European Logistics Innovation Day 2021_24-25 giugno 2021

 

L’impatto delle innovazioni digitali è ormai tangibile un po’ ovunque. Anche nella logistica e nelle attività 
di outsourcing, con i nuovi paradigmi tecnologici - dalla Realtà Aumentata 
all’Internet of Things, dai Big Data al Cloud Computing - che stanno disegnando 
l’evoluzione del settore, migliorarando l'efficienza e l'efficacia dei processi.
Unioncamere Puglia, in qualità di partner della rete Enterprise Europe Network (EEN), 
promuove la partecipazione delle imprese pugliesi all’evento internazionale 
European Logistics Innovation Day 2021 che sarà organizzato 
on line dal 24 al 25 giugno 2021 da Startport GmbH e ZENIT GmbH 
e con il supporto internazionale di Enterprise Europe Network. 
L’evento è dedicato alle innovazioni, in particolare quelle digitali, 
per la logistica e le catene di approvvigionamento.
Di seguito il link al sito: https://european-logistics-innovation-day-2021.b2match.io/
Le startup con idee innovative hanno l'opportunità di convincere investitori e potenziali utenti 
delle loro soluzioni tecnologiche al Digital Matchmaking Event del 24 e 25 giugno 2021 durante incontri one-to-one 
tramite la piattaforma dell'evento.

Chi può registrarsi:
Start-Up, Imprese, Investitori e altre organizzazioni (ricerca e altre) legate al settore logistico.
 
La partecipazione all'evento è gratuita.
 
Come partecipare 
Le aziende interessate devono registrarsi sul sito https://european-logistics-innovation-day-2021.b2match.io/.
Tramite la piattaforma è possibile inserire in anticipo i propri profili per  facilitare la ricerca mirata 
di partner idonei.
I colloqui individuali saranno richiesti dai partecipanti in anticipo e verranno programmati 
se entrambe le parti saranno interessate.
I partecipanti dovranno inserire il profilo di cooperazione nel "Marketplace" in modo 
che le ricerche o le offerte siano chiare 
a tutti gli altri partecipanti.
 
Il termine ultimo per aderire è il 25 giugno 2021.
 
Per informazioni
Unioncamere Puglia – Enterprise Europe Network
[email protected]

 


Presidente Gelsomino su incendi nei campi: garantire sicurezza agli imprenditori

«I ripetuti incendi di campi di grano pronti alla mietitura nelle campagne della Capitanata sono l’emblema delle difficoltà e della impotenza che spesso pervade gli imprenditori che,
con fatica e impegno, continuano ad operare sul nostro territorio».
Con queste parole il presidente della Camera di Commercio di Foggia e dell'Unioncamere Puglia, Damiano Gelsomino commenta le ultime notizie di cronaca relative ai ripetuti roghi divampati nel Tavoliere .
«Non sappiamo se per incuria, imperizia o dolo ma quello che è certo che in pochi giorni centinaia di ettari del nostro oro giallo sono andati in fumo, mettendo a rischio
l’incolumità delle persone e arrecando danni materiali e di immagine a quello che, con il turismo è uno dei settori trainanti della possibile ripresa economica post pandemia.
Il problema degli incendi in estate si ripropone con frequenza e abbiamo ancora negli occhi la tragedia del 2007 sul Gargano. C’è bisogno di una consapevolezza nuova da parte
di tutti e di maggiore sicurezza e controllo del territorio da parte degli organismi deputati.
In agricoltura, così come in tutti gli altri settori economici, non possiamo più permetterci che lo scoramento degli imprenditori prenda il sopravvento. Siamo in un momento molto
delicato e il futuro delle nostre comunità si decide ora. Investimenti, lavoro e sacrifici di mesi non possono essere in balia degli eventi o – peggio – nelle mani di qualche
sciagurato. Il rischio concreto – conclude il presidente Gelsomino - è che, se non cambia qualcosa, spenti gli incendi non resti che il deserto».

 


Imprese femminili: le under 35 trainano la nascita delle nuove attività

In Puglia, su un totale di 383.592 imprese iscritte nei registri delle Camere di Commercio, 88.076 sono condotte da donne. Nella regione il tasso di femminilizzazione imprenditoriale è del 22,96%, e dunque al di sopra della media nazionale che è del 21,96%.

Sono i dati dell’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere, dai quali emerge che a livello nazionale la spinta delle giovani di meno di 35 anni caratterizzal’andamento della natalità delle imprese femminili nel primo trimestre, rispetto alle iscrizioni registrate nei primi tre mesi del 2020, tanto che le nuove imprese fondate da under 35 aumentano dell’8,1%. Ancora molto timorose, invece, si rivelano le colleghe più adulte, la cui voglia di mettersi in proprio è inferiore del 2%.

Dopo la caduta delle iscrizioni complessive di nuove attività guidate da donne registrata nel corso di tutto il 2020, torna comunque a salire lievemente nel primo trimestre 2021 l’indicatore principe della vitalità imprenditoriale: 26.299 le imprese femminili nate tra gennaio e marzo scorso, contro le 26.044 dello stesso periodo di un anno fa, il dato più basso dal 2015. Sebbene ancora ben al di sotto delle performance del passato, la crescita dell’1% rispetto a gennaio-marzo 2020 segna quindi una prima svolta rispetto ai trimestri precedenti, anche se non assume ancora la robustezza degli anni passati.

In tutto questo lungo anno di pandemia, comunque, le giovani aspiranti imprenditrici si sono mostrate un po’ più resilienti delle over 35. Nel secondo e nel terzo trimestre 2020, infatti, le iscrizioni delle imprese femminili giovanili si sono ridotte in misura minore rispetto a quelle (sempre rosa) non giovanili (-38,6% contro -44,0% nel secondo trimestre, -3,7 contro -5,3% nel terzo), fino a tornare in positivo nei primi tre mesi del 2021.

Le donne, comunque, continuano a pagare un prezzo più alto degli uomini alla crisi indotta dalla pandemia. Anche nel primo trimestre di quest’anno, infatti, l’incremento percentuale delle nuove imprese guidate da donne continua ad essere ben inferiore a quello delle imprese maschili (1% a fronte del 9,5%).

A fine marzo, le imprese femminili superano il milione e 330mila, pari al 21,97% del totale del sistema produttivo nazionale. Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia le regioni in cui si concentra il maggior numero di imprese guidate da donne. Molise, Basilicata e Abruzzo quelle in cui, invece, il “peso” delle donne d’impresa è maggiore e pari a oltre un quarto del totale delle attività esistenti.

Imprese totali, imprese femminili e tasso di femminilizzazione per regione

Dati al 31 marzo 2021

Regione Imprese totali Imprese femminili Tasso di femminilizzazione
ABRUZZO 148.196 38.100 25,71%
BASILICATA 60.464 15.879 26,26%
CALABRIA 188.516 44.285 23,49%
CAMPANIA 604.181 138.078 22,85%
EMILIA ROMAGNA 448.430 93.402 20,83%
FRIULI-VENEZIA GIULIA 101.016 22.450 22,22%
LAZIO 656.137 144.337 22,00%
LIGURIA 161.349 35.631 22,08%
LOMBARDIA 949.525 179.748 18,93%
MARCHE 165.981 38.158 22,99%
MOLISE 34.990 9.539 27,26%
PIEMONTE 425.722 95.705 22,48%
PUGLIA                 383.592 88.076 22,96%
SARDEGNA 170.251 38.869 22,83%
SICILIA 472.442 115.038 24,35%
TOSCANA 409.732 94.628 23,10%
TRENTINO - ALTO ADIGE 110.167 20.027 18,18%
UMBRIA 94.036 23.302 24,78%
VALLE D'AOSTA 12.196 2.879 23,61%
VENETO 478.587 96.542 20,17%
Totale 6.075.510 1.334.673 21,97%

Bari_il futuro si può guardare

Una statua alta 4 metri raffigurante il Pensatore Digitale 4.0 è comparsa nella centralissima Piazza Umberto a Bari. È ispirata alla celebre opera dello scultore francese Auguste Rodin, ma indossa un inaspettato visore 3D sul viso. Inquadrando con uno smartphone il QR code raffigurato sulla base dell’opera, viene svelato l’arcano: aziende e professionisti possono iscriversi a “See the Next”, la Trend Academy gratuita della Camera di Commercio di Bari, che si terrà il 25 e 28 maggio, il 1 e 4 giugno 2021.

Con “See the Next”, manager internazionali ed esperti di nuove tendenze guideranno imprese e professionisti nello scenario post-pandemico: dagli stili di vita ai consumi emergenti, dalle evoluzioni del gusto alla domanda in quattro settori: food, turismo, moda e retail. A ciascuno di essi sarà dedicato un focus tematico online.

«Da sempre è compito delle istituzioni offrire visioni di futuro - commenta Alessandro Ambrosi, presidente della Camera di Commercio di Bari – che possano orientare al meglio le scelte di business delle imprese. Oggi questa vocazione, visti i repentini cambiamenti sociali in corso, è una risorsa necessaria, da mettere al servizio delle comunità. “See the Next” nasce come una sorta di macchina del tempo. Cosa mangeremo fra dieci anni? Quale sarà la domanda nel turismo e nell’ospitalità? Verso quale stile si orienterà la moda? E infine, come sarà il negozio del futuro? Il Pensatore Digitale 2.0 è un simbolo perfetto per questa operazione. Anche in termini di presenza scenica. Un po’ profeta, un po’ visionario. Conosce il passato, ma prefigura il futuro, lo anticipa».

La campagna di comunicazione del Pensatore, realizzata dall’agenzia Never Before Italia, è uno dei primi esempi di ambient marketing in Puglia. La mastodontica statua è stata realizzata da un maestro cartapestaio di Putignano ed è il biglietto da visita dell’ente camerale barese per i quattro focus monotematici. Ad animarli saranno undici manager internazionali e tre esperti di trendwatching, tutti chiamati a fare da traghettatori verso il futuro. Per l’occasione, AstraRicerche, partner scientifico dell’iniziativa, presenterà anche quattro ricerche di mercato inedite che racconteranno verso quale direzione andranno i quattro settori in questione nel dopo-pandemia.

Suggerimenti preziosi, che finiranno direttamente nella cassetta degli attrezzi di imprese e professionisti. Per informazioni o iscrizioni ai quattro appuntamenti gratuiti il sito web è seethenext.it

    

 

Il pensatore digitale in piazza Umberto a Bari

 

 

 

 


Foggia_bando per 19 borse di studio per studenti in disagio economico causa Covid

La Camera di Commercio di Foggia ha approvato un bando per 19 borse di studio destinate agli studenti che si trovano in condizioni di disagio economico a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 tale da compromettere la prosecuzione o l’avvio degli studi e che hanno almeno almeno un genitore lavoratore autonomo o titolare di una ditta individuale. In particolare n.14 borse di studio di importo pari a 2mila euro, sono riservate a studenti in regola iscritti a corsi universitari e n. 5 borse del valore di 800 euro sono   riservate ai ragazzi frequentanti gli ITS (Istituti Tecnici Superiori).

Con riferimento alla condizione economica familiare, essere in possesso di ISEE inferiore o uguale a Euro 25.000,00.

Le situazioni di difficoltà, che dovranno essere adeguatamente documentate, sono:

  • Perdita o sospensione dell’attività lavorativa di uno dei genitori, nel corso del 2020;
  • Perdita di fatturato - nella misura del 30% nell’anno 2020 rispetto all’anno precedente - dell’attività lavorativa del genitore lavoratore autonomo o titolare di ditta individuale;
  • Decesso di un genitore causa COVID-19, lavoratore autonomo o titolare di ditta individuale.

Per Damiano Gelsomino, presidente della CCIAA di Foggia : “si tratta di un piccolo segnale che con l’intera Giunta abbiamo voluto dare per sostenere negli studi i figli dei tanti lavoratori autonomi e piccolissimi imprenditori del territorio in profonda difficoltà. Famiglie che con la crisi economica generata dal Covid rischiano di condizionare le scelte dei giovani di proseguire il proprio percorso formativo. Un aiuto pensato a favore delle nuove generazioni che hanno voglia di impegnarsi per superare questo momento difficile e lavorare per un futuro migliore”.

La domanda di concessione della borsa di studio potrà essere inviata, a partire dal primo di giugno ed entro il 30 dello stesso mese, alla casella di posta elettronica [email protected] indicando nell’oggetto “Domanda Borsa di studio – Cognome e Nome del richiedente”.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il bando sul sito internet della CCIAA di Foggia all’indirizzo:

https://www.fg.camcom.gov.it/bando-di-concorso-borse-di-studio-studenti-universitari-o-iscritti-corsi-its-condizioni-disagiate-0

 


Taranto_il commissario straordinario ha incontrato il presidente dell'autorirà portuale

Il Commissario straordinario della Camera di commercio di Taranto, On. Avv. Gianfranco Chiarelli, accompagnato dal Segretario generale dell’Ente, dr.ssa Claudia Sanesi, ha incontrato questa mattina il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio, Prof. Avv. Sergio Prete.

Nel corso della visita ufficiale, presso la sede dell’Autorità, è stata confermata la collaborazione fra le due Istituzioni, collaborazione ancor più necessaria nel particolare momento storico che vede Taranto al centro di grandi cambiamenti ed opportunità.

Il Commissario straordinario ed il Presidente Prete hanno discusso degli scenari evolutivi del Porto di Taranto, di Sportello Unico Amministrativo recentemente attivato con la collaborazione del Sistema camerale, nonché degli aspetti connessi alla crescita dei traffici portuali, tanto sotto il profilo commerciale quanto sotto quello turistico e crocieristico. Sono molti, dunque, gli elementi intorno ai quali Camera di commercio e Autorità di Sistema Portuale intendono da subito lavorare in sinergia per concorrere alla diversificazione economica del territorio.

Un momento dell'incontro